Specialisti in Neurochirurgia Cranica e Spinale

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
logo neurochirurgia24 def

Per Urgenze h24:

Per Appuntamenti e Ricoveri:

+39 06 86275820
(09:00/14:00 – 15:30/19:30)

+39 06 862751 (h24)

Prenota Subito:

Clicca qui
oppure scrivi a segreteria@neurochirurgia24.it o compila il form

Dove Siamo a Roma

Clinica Villa Margherita:
Viale di Villa Massimo, 48
00161 – Roma

Specialisti in Neurochirurgia Cranica e Spinale

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Per Urgenze h24:

Per Appuntamenti e Ricoveri:

+39 06 86275820
(09:00/14:00 – 15:30/19:30)

+39 06 862751 (h24)

Prenota Subito:

Clicca qui
oppure scrivi a segreteria@neurochirurgia24.it o compila il form

Dove Siamo a Roma

Clinica Villa Margherita:
Viale di Villa Massimo, 48
00161 – Roma

Per Urgenze h24:

Per Appuntamenti e Ricoveri:

+39 06 86275820
(09:00/14:00 – 15:30/19:30)

+39 06 862751 (h24)

Prenota Subito:

Clicca qui
oppure scrivi a segreteria@neurochirurgia24.it o compila il form

Dove Siamo a Roma

Clinica Villa Margherita:
Viale di Villa Massimo, 48 – 00161 – Roma

Specialisti in Neurochirurgia Cranica
e Neurochirurgia Spinale

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Home 9 Neurochirurgia Funzionale 9 Dolore Cronico Neuropatico
Neurochirurgia Funzionale

Dolore Cronico Neuropatico Farmacoresistente e Spasticità

Che cos’è il dolore cronico neuropatico resistente ai farmaci? Come si manifesta e in che modo è possibile trattarlo? Come affrontare, invece, le spasticità?

Gli specialisti di Neurochirurgia 24 mettono a Tua disposizione un’esperienza pluriennale nel trattamento di queste complesse patologie: un’èquipe di neurochirurghi di livello internazionale che riceve e opera presso la Clinica Villa Margherita a Roma.

R

Sale operatorie moderne e all'avanguardia

R

Terapia intensiva polivalente attiva 24 ore su 24

R

Assistenza postoperatoria dedicata e rapporto personale col neurochirurgo di fiducia

R

Strumentazione radiologica avanzata con risonanza magnetica ad alto campo, tac a strato sottile e angiografo di ultima generazione con riduzione delle radiazioni

Manifestazioni e trattamenti

Che cos’è il dolore cronico?

Il dolore cronico è un problema medico e sociale di enorme portata.

Un recente studio epidemiologico dimostra che, in un periodo di sei mesi, un adulto su quattro è colpito dal dolore e che solo un caso su tre si risolve nei successivi 12 mesi. Circa tre casi su cinque si ripetono e uno su dieci non si risolve.

Come si manifesta il dolore cronico?

Investe tutti i settori della medicina e si presenta in patologie di tipo neurologico (ictus cerebrale, paraplegia postraumatica, sclerosi multipla, lesioni traumatiche di plessi nervosi, nevralgia del trigemino e algie cranio-faciali, dolori del rachide e degli arti inferiori esito di chirurgia della colonna vertebrale), ma anche in patologie di interesse di altri specialisti (il dolore della neuropatia diabetica, il dolore del paziente cardiologico, il dolore da artrite reumatoide, il dolore del pavimento pelvico di origine urinario, ginecologico o colo-rettale e il dolore da cancro per citarne solo alcuni).

Il solo dolore lombo-sciatalgico, conseguenza di alterazioni degenerative dei dischi e delle articolazioni intervertebrali, affligge una vastissima parte della popolazione generale.

Cosa sono e come si manifestano le spasticità?

La spasticità può essere definita clinicamente come una ipertonia muscolare dovuta a una lesione spinale o cerebrale, accompagnata da alterazioni del movimento volontario (paralisi), spasmi muscolari spontanei e provocati ed esaltazione dei riflessi osteotendinei.

Da cosa può essere causata la spasticità?

Può essere causata da un danno o trauma del sistema nervoso centrale (encefalo o midollo) o da patologie neurologiche come la sclerosi multipla.

Tecniche e ipotesi terapeutiche
dolore cronico neuropatico

Come trattare il dolore cronico

Il dolore cronico non oncologico può essere controllato attraverso tecniche di neuromodulazione.

Stimolazione elettrica del nervo periferico

La stimolazione elettrica del nervo periferico (stimolazione sottocutanea), del ganglio dorsale, del midollo spinale, del cervello profondo (talamo e/ grigia periacqueduttale) e della corteccia motoria, utilizza sistemi con elettrodi e generatori di corrente differenti per le differenti sedi anatomiche di stimolazione.

Stimolazione spinale

Per quanto riguarda la stimolazione spinale, la più frequentemente utilizzata, si adottano tutti i paradigmi di stimolazione attualmente validati.

Lo stimolatore spinale e la stimolazione del nervo periferica possono essere eseguiti in anestesia locale in sala operatoria, nella maggior parte dei casi con un ricovero della durata di un giorno.

Infiltrazioni e radiofrequenza

Tecniche di infiltrazione con farmaci selettive o trattamenti con radiofrequenza, sono indicate nel trattamento di dolori localizzati o sindromi faccetaarie della colonna. Possono essere eseguite in ambulatorio e non richiedono ricoveri nella maggior parte dei casi.

Come trattare le spasticità

Quando interferisce significativamente con le funzioni motorie e/o è causa di riduzione della qualità di vita, va trattata al fine di migliorare la qualità di vita e/o ridurre il carico assistenziale.

Neuromodulazione

La neuromodulazione della spasticità è indicata quando il trattamento riabilitativo e/o la terapia medica non sono sufficienti.

Trattamenti chirurgici

I trattamenti della spasticità di tipo chirurgico sono la stimolazione spinale o l’impianto di sistema di infusione di farmaco intratecale. Quando il soggetto è ancora in grado di deambulare, la stimolazione spinale può migliorare il controllo motorio e quindi il movimento volontario.

Nei pazienti non deambulanti con spasticità generalizzata, l’infusione intratecale di Baclofen attraverso una pompa elettronica totalmente impiantabile riduce in maniera efficace l’ipertono e gli spasmi, ma può diminuire la forza. Dopo entrambi i trattamenti è necessaria la riabilitazione motoria per sfruttare le possibilità offerte dal nuovo status neurologico.

I pazienti portatori di pompa d’infusione di farmaci, necessitano di periodici riempimenti del serbatoio della pompa d’infusione. I riempimenti del serbatoio avvengono in regime di DH, richiedono una procedura sterile, in contemporanea si possono effettuare cambiamenti del dosaggio giornaliero, con conseguente rivalutazione clinica a breve distanza.